top of page

Gestione dello stress: come affrontare e prevenire le conseguenze negative del disturbo

Aggiornamento: 3 lug 2023



La storia della ricerca sullo stress

Lo stress è stato oggetto di studio fin dal 1926, grazie a Hans Selye. Da allora, la ricerca non si è mai fermata e oggi ci sono gruppi specializzati che si occupano di indagare gli stati stressanti e le possibili malattie ad essi correlati. A causa della complessità del disturbo, diventa difficile elencare tutte le patologie in cui lo stress gioca un ruolo determinante.


Gli effetti dello stress sull'organismo umano

La risposta di stress può influire sui meccanismi immunitari, la resistenza alle patologie, i fenomeni allergici e di autoimmunità, l'invecchiamento precoce, le capacità intellettuali e la struttura posturale dell'individuo. Nonostante lo stress non sia necessariamente negativo, è importante mantenerlo a livelli salutari e stimolanti per il benessere dell'organismo.



La gestione dello stress

Per gestire lo stress, è importante prendere in considerazione il supporto psicologico, una dieta appropriata, una corretta attività fisica e le tecniche di rilassamento. In caso di stress cronico, è necessario intraprendere un programma riabilitativo specialistico per ripristinare le normali condizioni psicofisiche.


La valutazione del grado di stress

Oggi è possibile ottenere indici sul grado di stress di ogni individuo attraverso esami come l'elettrocardiogramma, il dosaggio dell'ormone cortisolo e delle citochine, oltre che attraverso appositi test psicologici. Tuttavia, è importante che i professionisti valutino attentamente la situazione, considerando anche gli effetti dello stress sul sistema immunitario e sulla vita cellulare.


Prevenzione e gestione dello stress

Per prevenire le conseguenze negative dello stress, è fondamentale sviluppare la capacità di gestirlo attraverso un'adeguata educazione alla salute e una buona conoscenza dei propri limiti. Inoltre, è utile adottare uno stile di vita sano e un approccio equilibrato alle sfide quotidiane.




L'effetto dello stress sulla funzionalità immunitaria

Negli anni, molte ricerche hanno indagato l'effetto dello stress sulla funzionalità immunitaria. Selye, uno dei primi ricercatori del settore, ha descritto come l'esposizione ad agenti stressanti possa causare una riduzione della resistenza agli agenti infettivi e un'involuzione degli organi linfatici.


Successivamente, studi condotti su animali hanno dimostrato come l'esposizione a vari tipi di stress possa causare significative alterazioni della funzionalità immunitaria, come la comparsa di uno stato di immunodepressione.


Tali rilevazioni sono state successivamente confermate anche in esperimenti sull'uomo, dove è stato dimostrato che lo stress emozionale causato da eventi di perdita grave, come la morte del coniuge, sembri essere associato alla soppressione della reattività immunitaria dei linfociti T e B ai mitogeni. Questo effetto può durare a lungo, con il ripristino dei normali equilibri funzionali che avviene solo dopo molti mesi.


In sintesi, l'effetto dello stress sulla funzionalità immunitaria è un tema di grande importanza per la salute umana. Gli studi dimostrano come l'esposizione ad agenti stressanti possa causare significative alterazioni della risposta immunitaria, compromettendo la capacità dell'organismo di difendersi dagli agenti infettivi e di mantenere l'omeostasi. Pertanto, è importante adottare strategie efficaci per gestire lo stress, al fine di preservare la salute del sistema immunitario e prevenire la comparsa di malattie correlate al sistema immunitario, come le infezioni e le malattie autoimmuni.


Federico Giorgini Copyright © 2023. Tutto ciò che è riportato su di questo sito web, documentazione, contenuti, testi, il logo, il lavoro artistico e la grafica sono di proprietà dell'autore, sono protetti dal diritto d´autore nonche dal diritto di proprietà intellettuale. Sarà quindi assolutamente vietato copiare, appropriarsi, ridistribuire, riprodurre qualsiasi frase, contento o immagine presente su di questo sito perchè frutto del lavoro e dell´intelletto dell´autore stesso. È vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall'autore.

Commenti


bottom of page